E’ ormai conoscenza comune che il nostro campo energetico interagisce con il mondo esterno e che le nostre vibrazioni influenzano tutto ciò che ci circonda. Gli Yogis erano a conoscenza di questo ben prima della nascita della scienza quantistica. Divenire consapevoli della potenza dei nostri pensieri cambia immediatamente (e spesso per sempre) il nostro modo di porci nei confronti della Vita. Da spettatori a protagonisti, come mi piace spesso dire. Spettatori responsabili, il cui potere può essere racchiuso in una parola: intenzione o Sankalpa.

Alcuni traducono Sankalpa risoluzione, il che mi piace perché è pregno di un connotato positivo.

Iniziamo dunque un breve viaggio verso quella che può divenire una pratica quotidiana. Sì, perché per formulare un Sankalpa non è necessaria una ricorrenza speciale; ogni giorno dovremmo dedicarci un pensiero che ci porge in modo positivo e risolutivo verso la Vita.

Troviamo un luogo tranquillo, meglio se in natura e nel silenzio (per i miei cari amici cittadini anche l’angolo di casa più sereno e due bei tappi per le orecchie funziona bene!). Sediamoci e facciamo qualche respiro profondo. Ascoltiamo il moto ascendente dell’inspirazione e tracciamo una linea immaginaria che si muove verticalmente dal pavimento pelvico alla corona della testa, restiamo nella pienezza dell’inspiro trattenendolo per qualche istante e sentiamo come l’energia si concentra nella parte alta del cranio. Qui visualizziamo e richiamiamo tutti quei pensieri che possono offuscarci la vista e riempirci la testa. Liberiamo l’espiro e lo accompagnano mentalmente dalla corono della testa a scendere fino al pavimento pelvico, con esso scendono anche pensieri e pesantezza che vengono scaricati verso terra. Rimaniamo sospesi nello svuotarsi dei polmoni, percepiamo lo spazio di silenzio e pace. Dopo aver ripetuto tante volte quanto senti di averne bisogno riprendi a respirare naturalmente e mantenendo gli occhi chiusi e lo sguardo rivolto verso l’interno attendi che il tuo Sankalpa emerga spontaneamente. Senti cosa arriva quando ti apri ad un ascolto non controllato, un ascolto che ti guida verso il tuo cuore ed i tuoi veri bisogni.

Le tue intenzioni creano la tua Vita, mantienile pure e veritiere.